Home » Notiziario » Attenzione alle e-mail: possono essere pericolose!

Attenzione alle e-mail: possono essere pericolose!

Attenzione alle e-mail:  possono essere pericolose! - Team Memores Computer spa

I virus o, piu' propriamente, i "malware" (software "maligni" che attaccano il Pc o i Server) stanno aumentando vertiginosamente!
E gli attacchi sono sempre piu' mirati. (cliccare sul titolo per approfondire...)

Un recente report di Kaspersky ha evidenziato che il numero di nuovi file pericolosi che circolano in rete e' sempre piu' grande, raggiungendo la ragguardevole cifra di: 325 mila nuovi file dannosi. Si tratta di un record. Negli scorsi anni erano: 315 mila nel 2013 e 200 mila nel 2012.

 

 

 

I Kasperky Lab esaminano ogni giorno piu' di 1,6 milioni di file con il loro team di specialisti Anti-Malware Research: quasi il 20% di questi file, cioè un quinto, è pericoloso.


Nel 2014, rispetto all’anno precedente, e' stata registrata una crescita del 3,17% del numero di file nocivi rilevati.
La crescita di file nocivi nel 2014 e' nettamente inferiore alla proliferazione degli anni precedenti, ma non possiamo certo essere ottimisti, secondo gli specialisti questo fenomeno e' dovuto alla diversa tattica adottata dai gruppi criminali produttori di malware, che si sono specializzati per sviluppare programmi mirati e piu' orientati a specifiche tipologie di utenza.

 

Riportiamo quanto ci riferiscono gli specialisti di Kaspersky Lab:
"Stiamo osservando una tendenza molto interessante nel panorama delle minacce. Sempre più spesso i criminali usano email di "spear-phishing": email di spam che prendono di mira un gruppo molto specifico di utenti, come i gamers o chi utilizza l’online banking. Prima questa tecnica era utilizzata quasi esclusivamente dagli sviluppatori di minacce avanzate, mentre adesso lo spear-phishing è alla portata di criminali meno competenti. Ciò permette loro di effettuare attacchi meno imponenti e meno evidenti. Le nostre soluzioni di sicurezza rilevano regolarmente questo tipo di attacchi”.

 

Ad un utente poco esperto questi commenti tecnici possono sembrare molto astratti, ma nella sostanza vogliono evidenziare come sia sempre piu' importante educare gli operatori ad utilizzare con molta attenzione le e-mail.

 

Forniamo di seguito un semplice elenco di precauzioni da adottare nella gestione della posta elettronica:

 

Evitare di cliccare sui link delle email.
Se si riceve una email dalla banca o dal social network e' sempre meglio digitare "a mano" l'indirizzo web della home page sul proprio browser e quindi accedere tramite la propria password per leggere le comunicazioni. In questi casi e' preferibile non cliccare mai sui link contenuti nelle email anche se l'email ci sembra originale.

 

Fare molta attenzione all'apertura di allegati.
Spesso sono proprio questi gli oggetti attraverso il quali si scatenano le infezioni virali. Occorre educare gli operatori ad esaminare attentamente la natura dei contenuti allegati (evitare assolutamente di aprire file .EXE o .ZIP). Un breve corso di formazione tecnica tenuto da un consulente di sicurezza informatica  aiutera' sicuramente ad addestrare in modo adeguato il personale.

 

Analizzare con attenzione la provenienza (il mittente) della email.
Occorre indagare tecnicamente l'origine della email sospetta, verificando (tracciando) con opportuni strumenti tecnici (analizzando le "intestazioni" della e-mail indagata)  i dati del mittente, la cui vera identita' puo' spesso essere facilmente celata ad una verifica superficiale. Anche in questo caso un breve corso di formazione tecnica tenuto da un consulente di sicurezza informatica  aiutera' sicuramente ad addestrare in modo adeguato il personale.

 

Installare SEMPRE un buon software antivirus.
Installare sul proprio computer un software antivirus (ed eventualmente anche antispam) per controllare la navigazione sul web e la posta elettronica in arrivo. E' opportuno mantenere costantemente aggiornato il software antivirus all'ultima versione disponibile.

 

Abilitare (ove disponibili) i servizi antispam.
Alcuni servizi di posta elettronica offrono dei servizi antispam che consentono di eliminare (o segnalare) all'origine la posta elettronica prima di scaricarla sul computer aziendale (o di casa). Solitamente si tratta di servizi a pagamento, il costo annuale e' tuttavia in genere piuttosto basso.

 

Eliminare la visualizzazione automatica della email sul proprio lettore di posta elettronica.
E' consigliabile limitare la visualizzazione soltanto al titolo dell'email quando si scarica la posta sul proprio lettore (es. Outlook, Thunderbird, ecc.). In tal modo è sempre possibile eliminare l'email prima ancora di visualizzarla. Alcune email possono contenere malware anche nella sola visualizzazione del messaggio di posta elettronica.

 

Installare un server Gateway Antivirus.

Le reti aziendali possono proteggere ulteriormente i propri computer tramite l'installazione di un gateway antivirus e antispam. E' anche utile attivare un servizio di "email filtering" presso il proprio provider di servizi  per prevenire gli attacchi spam e phishing.

 

Team Memores Computer, Gold Partner di Kasperky Lab, con il propro Staff di Specialisti e' a disposizione di tutti gli utenti e delle aziende che volessero verificare l'adeguatezza dei propri sistemi di gestione della posta elettronica e della sicurezza informatica.
Non esitate a contattarci al ns recapito: 0523 576922

Team Memores Computer spa

Team Memores Computer spa

Team Memores Computer spa

Team Memores Computer spa

Team Memores Computer spa

Team Memores Computer spa

Team Memores Computer spa

Team Memores Computer spa

Team Memores Computer spa

Team Memores Computer spa

Team Memores Computer spa